Olio essenziale di timo: anticipa la guarigione dai malanni invernali

olio essenziale di timoL’inverno porta con sé i classici malanni influenzali. Spesso si è costretti a casa per colpa dell’influenza e può capitare che i batteri possano poi diffondersi nell’ambiente contagiando anche i “sani”. Ma per lo stesso “malato” sussiste il problema di un contatto continuo con l’aria contaminata dai batteri.
Cosa comporta questo?
Non solo, come detto, la possibilità che altri componenti della famiglia possano contrarre l’influenza, ma anche una tardiva guarigione. Piuttosto che rimettersi in sesto dopo pochi giorni, potrebbe volerci più del necessario. È quindi necessario purificare l’ambiente domestico e a giovarne sarebbero tutti.
Sì, ma come fare?
Basta utilizzare il diffusore di aromi inserendo al suo interno le gocce di olio essenziale di timo.

 

Proprietà olio essenziale di timo: uso con diffusore

Grazie alle proprietà antisettiche questo olio essenziale di timo permette di combattere la diffusione di batteri e virus. L’utilizzo va abbinato a quello del diffusore oli essenziali.
Come va usato?
Basta inserire le gocce in un profumatore e diluirle con l’acqua.
Quale profumatore d’ambiente acquistare?
I diffusori di aromi per oli essenziali si dividono in tre principali categorie: diffusori ad ultrasuoni, brucia essenze e profumatori con bastoncini.
Non li conosci o non sai bene quale scegliere tra le tre categorie?
Allora ti vogliamo aiutare noi per questo consigliamo di leggere questo articolo: “Come scegliere un diffusore oli essenziali”.
Sai tutto sui diffusori? Sei solo interessato all’acquisto degli oli essenziali di timo? Allora clicca qui e scopri tutte le offerte ancora attive.

 

Olio essenziale timo: tutti i benefici

Non solo diffuso nell’ambiente, l’olio purificante di timo è ideale anche per altre applicazioni. Come ad esempio per attenuare i dolori muscolari. In questo caso va usato come olio per massaggi e vanno diluite 10 gocce in 100 ml di olio di mandorle dolci.
Perfetto anche per combattere la tosse, la sinusite e il raffreddore, stavolta però nessun massaggio, ma un suffumigi. Una tecnica che consiste nell’inspirare il vapore acqueo sprigionato da una bacinella d’acqua bollente dove sono state aggiunte 6 gocce di olio essenziale di timo.
Soffri di ascessi e afte? Fai gli sciacqui aggiungendo all’acqua e al bicarbonato alcune gocce di essenza di timo.
Se vuoi fare un bel bagno energizzante e tonificante basta aggiungere 10 gocce nella vasca da bagno per poi emulsionare per bene.

 

Olio essenziale di timo rosso o olio essenziale di timo bianco?

Esistono due “versioni” di questa essenza: il rosso e il bianco.
Quale tra le due essenze scegliere?
L’olio essenziale di timo rosso è più intenso, più forte e lo raccomandiamo per le pelli meno sensibili. Non deve essere usato da chi soffre di epilessia, di ipertiroidismo e di pressione alta. Nemmeno per le donne in gravidanza.
Quello bianco invece è più delicato e quindi risulta ideale per chi ha una pelle sensibile.

Giunti alla fine dell’articolo, adesso non resta che mostrarti tre offerte davvero vantaggiose che ti permetteranno di acquistare degli oli essenziali di timo di ottima qualità ad un buon prezzo di mercato:

 

Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2018 18:48