Olio essenziale di camomilla: non devi per forza bere la tisana

olio essenziale di camomillaQuando vediamo un nostro caro fin troppo nervoso, magari scappa di dire: “Ti ci vorrebbe una buona camomilla , così ti calmi un po’”. Ed effettivamente la camomilla è una delle tisane più bevute proprio perché aiuta a rilassarsi, ad abbandonare l’eccessiva irritabilità e tutti gli stati di ansia o di stress che ci colpiscono durante la giornata. Questo è il medesimo scopo che ha l’olio essenziale di camomilla, solo che in questo caso non c’è alcun bisogno di bere nessuna tisana. Basta diffonderlo nell’ambiente.

 

Proprietà olio essenziale di camomilla: uso con diffusore

Non tutti amano le tisane. Anche solo il pensiero di una tisana fa magari storcere il naso. Mentre c’è chi invece non può più farne a meno e ogni sera prima di andare a letto non può non bere una buona camomilla. Naturalmente per chi già beve una tisana di camomilla, l’uso di questo olio essenziale di camomilla può sembrare “superfluo”. Per chi non beve alcuna tisana ed è continuamente nervoso e affetto da vari disturbi emotivi, questa essenza può rivelarsi una soluzione idonea e migliore di tante altre.
Perché?
Perché è naturale, non siamo di fronte ad un medicinale. Siamo di fronte ad un’essenza che agisce senza l’uso di sostanze chimiche (se parliamo, ovviamente, di oli puri al 100%). Quindi di certo non c’è alcuna controindicazione utilizzando l’olio di camomilla (se diffuso nell’ambiente con un profumatore).
L’utilizzo con diffusore oli essenziali come avviene?
Semplicemente aggiungendo le gocce di olio essenziale di camomilla all’interno del profumatore (diluendo con acqua).
È un metodo anche economico?
Certo che sì, perché tra l’acquisto di un diffusore di oli essenziali (che costa anch’esso poco e cliccando su “Migliori diffusori oli essenziali” avrai modo di scoprire i profumatori più affidabili) e quello dell’olio di camomilla [scopribile qui], il prezzo finale è comunque alla portata di tutti.

 

Olio essenziale camomilla: tutti i benefici

L’essenza di camomilla è anche un ottimo antinfiammatorio, basta una goccia sulla zona interessata. Utile anche contro i dolori reumatici e muscolari, aggiungendo 10 gocce di olio essenziale di camomilla in 10 mm di olio di arnica e, dopo, procedere con un massaggio.
Ideale anche per effettuare i massaggi ai neonati per calmare la loro irritabilità o anche in caso di coliche grasse.
Come agire in questo caso?
Diluendo una goccia di olio essenziale di camomilla in un cucchiaio di olio di mandorle e dopo procedere con il massaggio.
Consente anche di attenuare l’infiammazione e il rossore della pelle versando 5 gocce in 50 ml di crema per il viso.
Dolori mestruali? Per attenuarli bastano due gocce di olio essenziale di camomilla oppure si può optare per diluire le due gocce in un cucchiaino di miele.

 

Oli essenziali di camomilla: precauzioni

Non c’è alcuna tossicità in questa essenza tuttavia, come già detto in altre pagine del nostro sito, è meglio evitare l’uso delle essenze in caso di gravidanza. Inoltre, ne sconsigliamo l’utilizzo anche a chi è affetto da diarrea.
Queste le uniche precauzioni e i soggetti che non dovrebbero usare questa essenza rilassante.

Infine vogliamo mostrarti questi oli essenziali di camomilla che, grazie alle rispettive offerte, ti permettono di risparmiare:

 

Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2018 13:52